venerdì 5 ottobre 2007

Il Potere della Volontà

IO SONO UN LOTTATORE


Il mio desiderio, o meglio ardente desiderio è di essere quello che sono cioè un lottatore.
Non ho dubbi sul fatto, di essere quello che sono cioè un lottatore.
La mia motivazione è quella di migliorare in tutti gli aspetti: fisici, spirituali e mentali che riguardano la mia volontà di essere un lottatore.
Il mio progetto è quello di essere un esperto di Arti Marziali professionista e, voglio entrare a far parte delle Leggende delle Arti Marziali. Un altro progetto, è quello di entrare a far parte del consiglio direttivo della Bruce Lee Foundation, assieme al mio mentore Sifù Ted Wong.
Ma ho ancora un altro progetto, quello più grande: vorrei aprire una scuola no-profit di Jun Fan Jeet Kune Do nella mia città, per aiutare tanti giovani, ragazzi e ragazze a credere in se stessi.
A realizzare, i loro sogni e, a far emergere le loro qualità di esseri umani.
Questo richiede tempo, dedizione, e duro lavoro, ma sono io che lo voglio realizzare, ad ogni costo facendo, sacrifici e lavorando molto e, non dimentico assolutamente di essere un lottatore.
Lottare è il mio obiettivo, lottare mi rende felice, lottare mi realizza, lottare dà un senso alla mia vita e, mi dà la possibilità di entrare in contatto con la gente. Mi permette di accrescere la gioia e, di accrescere la gioia degli altri.
Bruce Lee maturò con gli anni, talmente tanto da crearsi una sua filosofia personale che, riguardava la continua crescita dell'essere umano attraverso il processo di scoperta e il continuo scavare in se stessi.
Studiando e applicandomi, anche io ho "costruito" una mia filosofia personale, che riguarda la volontà di ogni essere umano di non arrendersi. Di fare del proprio meglio per realizzare se stesso, i propri obiettivi, affrontando tutti gli ostacoli direttamente, superandoli con la forza di volontà e il coraggio.
Questo, è ciò che mi ha permesso di resistere e di migliorare in tutti questi anni.
Con l'aiuto di Dio tutto noi possiamo realizzare e, siccome Dio è infinito, le nostre risorse sono infinite, purchè noi crediamo con tutto il cuore che Egli esiste e, Vive in mezzo a noi.
Ritornando al mio progetto, ho stabilito un tempo per realizzarlo; il mio scopo è quello di realizzarlo in dieci anni pieni, in modo tale da preparmi ai "grossi" ostacoli che devo affrontare e superare.
Mi impegnerò a fondo perchè ciò avvenga nel tempo stabilito.
E, ancora non dimentico di essere quello che voglio essere: UN LOTTATORE.

Luigi Clemente