sabato 2 febbraio 2008

Stop Kick (calcio stoppante)


Dopo aver parlato delle tecniche di schivata e delle manovre evasive, vorrei affrontare un altro argomento molto particolare, presente nel Jeet Kune Do: i calci.
I calci nel Jeet Kune Do non sono molti; Bruce Lee aveva selezionato quelle tecniche di calcio che per lui fossero efficaci in una data situazione, uno tra questi è il calcio laterale basso allo stinco.
Il calcio laterale basso è, un calcio molto particolare ed è estremamente semplice.
Nessun arte marziale ne ha mai fatto uso, ad eccezione del Jeet Kune Do. Studiando questo calcio si scopre che alla sua base c'è un attento studio scientifico sulla semplicità e l'efficacia. Il calcio laterale basso sferrato con la gamba avanzata è, una tecnica molto potente sia in difesa che in offesa; Bruce Lee lo definiva come un gigantesco killer per l'avversario che lo avrebbe ricevuto. La sua struttura, la sua enorme potenza e la velocità contro lo stinco o il ginocchio dell'avversario è, simile alla stoccata della boxe occidentale tranne per il fatto che è più lungo ed è difficile difendersi. Come Bruce Lee stesso definiva il suo principio di "usare l'arma più lunga contro il bersaglio più vicino".

Il suo bersaglio principale è lo stinco dell'avversario, in quanto esso è la parte del corpo più esposta a danneggiarsi, ma può anche essere sferrato contro il ginocchio avanzato dell'avversario. E' l'arma più semplice e più usata nel Jun Fan Jeet Kune Do, perchè è semplice e veloce.
L'avversario scoprirà sicuramente che questo calcio contro lo stinco e/o ginocchio è per lui una minaccia costante.
L'affondo deve essere penetrante e non deve dare la possibilità all'avversario di difendersi, ma soprattutto come Bruce Lee stesso faceva notare "non telegrafare la tecnica"
Essa per essere padroneggiata deve, essere allenata a lungo e con diligenza esercitandosi a compiere il movimento.


Luigi Clemente