mercoledì 1 dicembre 2010

Seminario di TWJKD a Bari

4° Seminario di TWJKD a Bari in Memoria di Bruce Lee
28 Novembre 2010



Domenica 28 novembre presso la palestra gym 85 di Bari, si è svolto il consueto seminario annuale di TWJKD. Essendo novembre il mese dedicato alla memoria di Bruce Lee, si è pensato di dedicarlo a lui con tutti gli omaggi dell'associazione JKD di Bari.
L'atmosfera era davvero elettrizzante e, lo spirito di Bruce Lee aleggiava nell'aria, pronto a darci man forte durante gli allenamenti. Tutti gli studenti erano carichi e infatti, hanno dato dura prova delle loro capacità.
I due insegnanti della Puglia, Luigi Clemente di Bari e Antonio Giannetta di Lecce, hanno collaborato ancora una volta insieme per poter divulgare con serietà ed entusiasmo il JKD ai loro rispettivi studenti.
Lo stage è cominciato verso le 9:30 del mattino con un bel riscaldamento da parte di Antonio, che ha messo a dura prova la resistenza dei partecipanti.
Dopo un abbondante mezz'ora di esercizi di riscaldamento e potenziamento, Luigi ha preso la parola cominciando a lavorare sul footwork. Infatti a coppia, gli studenti hanno lavorato cercando di mantenere la lunga distanza muovendosi a specchio. Dato che il footwork è l'elemento che favorisce la potenza dei colpi, l'equilibrio e la mobilità, il fattore sorpresa era determinante nella scelta delle tecniche da usare, e di conseguenza, il diretto con la mano avanzata e il calcio diretto con la gamba avanzata, sono state le più favorevoli.
Dopo questi esercizi di mobilità, Antonio ha preso la parola cominciando a spiegare alcune combinazioni di pugni con la mano avanzata. La combinazione era: uppercut -hook, due tecniche molto importanti nella corta distanza. Mantenendo la combinazione con la mano avanzata non si corre il rischio di essere scoperti, perchè la posizione rimane intatta, come Bruce Lee stesso afferma: "La posizione di guardia è l'elemento determinante per la buona riuscita delle tecniche".
Da questa prima combinazione molte altre sono state citate, ma molto complicate da poterle spiegare qui. Sta di fatto che la base su cui poggia il JKD è quello di mantenere la mano guida (destra) e la gamba guida (destra), in grado di collaborare insieme nella continuità, senza perdere l'allineamento corretto.
Dopo esserci esercitati nelle combinazioni, il resto della giornata è stato dedicato allo sparring a coppia. Il tutto è stato fatto prima in una simulazione di sparring (spiegando la tecnica) e, dopo come in un incontro vero e proprio, due studenti per uno, hanno cominciato a combattere. Poco è bastato per mettere in guardia i partecipanti, perchè la maggior parte di loro non riuscivano a mettere a segno una tecnica come si deve.
Come tutti sapranno, il JKD richiede anni e anni di allenamento per essere perfezionata. Le tecniche non vanno imparate e basta, ma vanno esercitate fino all'esaurimento per farle diventare come una seconda pelle. Solo attraverso questo processo di apprendimento costante su se stessi, potremo infine, attraverso la tecnica esprimere noi stessi.
Dopo lo stage, tutti i partecipanti hanno ricevuto l'attestato di partecipazione, come premio per l'ottimo impegno che hanno dimostrato.  Nella fase finale c'è stata la consueta foto di gruppo e la speranza di avere in un futuro molto prossimo il nostro rappresentante di Ted Wong: Davide Gardella.

Luigi Clemente


Il nome,i riferimenti, immagini, simboli, logo e marchi, associati a Ted Wong sono di proprietà di Ted Wong e sono utilizzati dal JEET KUNE DO - C.A.A.M. con l'esplicito permesso di Ted Wong.
Nessun contenuto può essere estratto o utilizzato con qualsiasi mezzo, in tutto o in parte, senza l'espressa autorizzazione di Ted Wong. Tutti gli altri marchi appartengono ai legittimi proprietari.