domenica 27 novembre 2011

Uno Sguardo Dietro La Leggenda

Uno Sguardo Dietro La Leggenda

“Il successo di un uomo sta nella sua perseveranza” Bruce Lee

Il giorno in cui ho avuto il mio primo contatto con Bruce Lee è stato nel periodo in cui la mia malattia (l’artrite reumatoide) era all’apice del suo folclore nel mio corpo tutto distrutto dai farmaci e dai continui dolori articolari.

Il mio corpo era completamente debilitato e, passavo intere giornate seduto su una sedia a rotelle a piangermi addosso, lamentandomi su quanto la vita fosse stata crudele con me. E’ passato molto tempo da allora, da quando mio padre mi regalò il mio primo film su Bruce Lee e, come quel fatidico giorno di venti anni fa, cambiò completamente il mio tenore di vita, e la mia visione del mondo.

Bruce Lee mi ha sempre ispirato sin fa dall’infanzia, non solo i suoi film sono stati per me fonte di forza e coraggio, ma i suoi scritti, la sua filosofia e la sua arte del JKD hanno creato in me un forte spirito combattivo che, mi ha permesso di affrontare le sfide di ogni giorno.

 
Essere un rappresentante della sua Arte è per me un onore, ma soprattutto un dovere nei suoi confronti. Ho cominciato a studiare JKD sin da piccolo mediante tutti i libri fin ora pubblicati e ho imparato a credere in me e nelle mie capacità.

Il mio maestro Ted Wong mi ha sempre parlato di come Bruce stimolasse la gente a trarre il meglio dalle situazioni e incoraggiando a non lasciarsi andare, piuttosto a vincere le proprie paure.

Sono diventato insegnante ed erede dei suoi insegnamenti; ogni volta che insegno o mi alleno, oppure imparo qualcosa di nuovo dalla sua arte, capisco anche molto di più su me stesso.

Sono grato a Dio per avermi dato l’opportunità di conoscere Bruce Lee mediante i suoi scritti, la sua arte e soprattutto mediante Ted Wong.

Il motivo per il quale Bruce è un grande è perché egli ha reso se stesso grande. Sono certo che anche negli anni avvenire, continueremo a sentir parlare di lui, perché la sua opera e la sua arte continueranno ad ispirare milioni di persone in tutto il mondo. La sua volontà di fuoco non si spegnerà mai, anzi diventerà sempre più forte, perché ci saranno persone che seguiranno i suoi veri insegnamenti mediante il JKD e diventeranno eredi anch’essi eredi della sua fiamma, così come lo è stato Ted Wong prima di noi.

Grazie Bruce, grazie Ted

Luigi Clemente

Il nome, riferimenti, immagini, simboli, logo e marchi, associati a Ted Wong sono di proprietà di Ted Wong e sono utilizzati dal JEET KUNE DO - C.A.A.M. con l'esplicito permesso di Ted Wong.
Nessun contenuto può essere estratto o utilizzato con qualsiasi mezzo, in tutto o in parte, senza l'espressa autorizzazione di Ted Wong. Tutti gli altri marchi appartengono ai legittimi proprietari

Alcune foto del Seminario a Lecce

 Vincenzo e Walter in posizione di guardia
 Antonio Giannetta mentre mostra una tecnica di presa al collo
 Antonio Giannetta mentre mostra il diretto al tronco
 Piero Belviso e Pasquale Chierico mentre si esercitano nel diretto con la mano avanzata
 Gianni e Luca mentre si esercitano nel calcio diretto con la gamba avanzata
 Vincenzo Laudano e Walter Casciano
 Pasquale Chierico e Piero Belviso mentre si esercitano nel calcio diretto
 Walter Casciano e Vincenzo Laudano in azione coi focus
Piero Belviso mentre sferra un calcio diretto al viso con Pasquale Chierico


Luigi Clemente

Il nome, riferimenti, immagini, simboli, logo e marchi, associati a Ted Wong sono di proprietà di Ted Wong e sono utilizzati dal JEET KUNE DO - C.A.A.M. con l'esplicito permesso di Ted Wong.
Nessun contenuto può essere estratto o utilizzato con qualsiasi mezzo, in tutto o in parte, senza l'espressa autorizzazione di Ted Wong. Tutti gli altri marchi appartengono ai legittimi proprietari

Seminario Regionale di TWJKD a Lecce

Seminario Regionale di TWJKD a Lecce

in Memoria di Bruce Lee e Ted Wong


Lo scorso 20 novembre si è svolto presso la Palestra Overfit di Lecce, il seminario regionale di TWJKD in Memoria di Bruce Lee e di Sifu Ted Wong.

Il seminario è stato organizzato dall’istruttore di Lecce, Antonio Giannetta e dall’istruttore di Bari, Luigi Clemente. Il seminario è cominciato verso le 10:00 del mattino con un bel po’ di riscaldamento eseguito a regola d’arte dall’istruttore Giannetta e con i rispettivi studenti di entrambe le parti.

Si respirava un’atmosfera davvero elettrizzante, perché gli studenti erano ansiosi di imparare realmente i principi e la filosofia del JKD.

Mettendo in luce i punti chiave del JKD, Antonio e Luigi hanno cominciato a parlare del footwork e della posizione di guardia mettendo in chiaro di quanto fosse importante per Bruce avere un buon equilibrio per muoversi con disinvoltura e creare colpi devastanti, sfruttando appieno il peso del corpo.

Si è cominciato con il passo che più di tutti è fondamentale nel JKD: lo step and slide. Infatti lo step and slide (letteralmente: passo a caduta) è fondamentale nel JKD perché è il passo che fa muovere la posizione. Agisce attirando l’attenzione dell’avversario portandolo verso la propria distanza e al momento opportuno, quando l’avversario è abbastanza vicino, lo si attacca.

Seguendo questo principio si sono creati i punti chiave: Posizione, footwork ed infine pugno diretto.

Mediante il passo a caduta, ci si è prodigati verso il Pugno diretto e le sue varianti, ad esempio; il pugno diretto al tronco con lo drop shift, ottimo pugno che si usa per stornare l’attacco dell’avversario, o la combinazione diretto alto\basso e viceversa.

Nella metà dello stage, Antonio e Luigi hanno spiegato i fondamenti dei calci. Il burst è il punto di forza del calcio. Bruce Lee sviluppò l’uso del burst, onde permettere di colpire il bersaglio senza compromettere la posizione di guardia e l’equilibrio. Anche se i calci nel JKD non sono molto potenti, mediante il footwork ed il corretto uso del peso corporeo, possono essere davvero devastanti, questo è anche possibile, perché la gamba è l’arma più lunga e più pesante rispetto al pugno. Allo stesso modo dei pugni, si sono sviluppati combinazioni di calci e pugni per imparare a coordinare bene il braccio e la gamba, ad esempio le combinazioni calcio – pugno – calcio e pugno – calcio – pugno.

Infine come bagaglio di esperienza personale , Antonio ha messo in evidenza alcune tecniche di lotta corpo a corpo. Tutte queste tecniche, sono servite per dare la possibilità agli studenti di approfondire la loro conoscenza anche in questo campo.

Molto altro è stato mostrato durante il seminario, ma ciò che è veramente importante sono la padronanza e la voglia di crescere nel JKD che fa la differenza. Tutti gli studenti hanno lavorato sodo e si sono prodigati a migliorare le loro capacità. Poco è bastato per mettere in allarme tutti quanti, rendendosi conto che, l’arte del JKD non è per niente facile.

Bruce Lee diceva spesso ai suoi studenti: “Il JKD è per uno su dieci mila”. Questo ci fa riflettere che non tutti sono in grado di entrare nella sua profondità, perché non vogliono lavorare, non vogliono sudare sette camicie, per sviluppare al massimo le loro capacità.

Il jkd è un arte che richiede sacrificio e duro lavoro. Niente di più. Chiunque voglia mettersi sulla sua strada, deve comprendere che non è il JKD a darci la forza, siamo noi stessi che ci prodighiamo verso una comprensione maggiore di noi stessi.

Luigi Clemente

Il nome, riferimenti, immagini, simboli, logo e marchi, associati a Ted Wong sono di proprietà di Ted Wong e sono utilizzati dal JEET KUNE DO - C.A.A.M. con l'esplicito permesso di Ted Wong.
Nessun contenuto può essere estratto o utilizzato con qualsiasi mezzo, in tutto o in parte, senza l'espressa autorizzazione di Ted Wong. Tutti gli altri marchi appartengono ai legittimi proprietari

giovedì 15 settembre 2011

martedì 2 agosto 2011

L'arte di Esprimere L'arte

L’arte di Esprimere L’arte

“Per me in definitiva l’arte marziale, è l’arte di esprimere il corpo umano” Bruce Lee



Nelle arti marziali esiste, una particolarità che li distingue dai cosiddetti sport da combattimento. Questa particolarità, è chiaramente descritta nel nome stesso: ARTE MARZIALE, cioè l’arte di combattere.

Che cosa si intende per arte marziale? Innanzitutto cerchiamo di capire il concetto di Arte. L’arte, è un qualcosa di “invisibile”, espressa attraverso il corpo. Un cantante ad esempio, usa come strumento per esprimersi, la voce; lo scultore usa le sue mani per creare statue magnifiche. Un pittore usa la sua immaginazione, per decorare i suoi quadri e così via discorrendo.

Tutti i più grandi artisti usano il loro corpo per esprimere al meglio la loro creatività, emozioni, sentimenti e quant’altro. Dunque l’arte è un qualcosa di grandemente spirituale, la quale senza l’uomo, l’individuo, non può essere vista, udita o espressa.

Il corpo è uno strumento importantissimo per chi si identifica con l’arte. Chi pratica le arti marziali esprime se stesso esattamente come un pittore, uno scultore o un musicista. Egli esprime attraverso sofisticati movimenti, l’arte del combattimento.

Bruce Lee, grande maestro, filosofo e cultore delle arti marziali, incarnava perfettamente questo concetto, attraverso la pratica quotidiana: “Per me in definitiva l’ arte marziale è l’arte di esprimere se stessi onestamente. Ed è molto difficile da fare. Voglio dire è facile per me inscenare uno spettacolo, fare movimenti fantasiosi, sentirmi vanitoso e convincermi anche di ciò. Ma esprimere se stessi onestamente, senza mentire a stessi, questo amico mio è molto difficile da fare. E ti devi allenare. Devi sviluppare i tuoi riflessi a tal punto che, quando lo vuoi sferra un pugno con accecante rapidità e li! Quando ti vuoi muovere, ti stai muovendo. Quando vuoi sferrare un pugno, la tua mano sta già vibrando. Ecco queste sono le cose da allenare e diventare un tutt’uno con esse” (Bruce Lee “The Lost Interview” 1971).

Questo messaggio per me è uno dei più importanti di Bruce Lee dedicato alle arti marziali, perché esso esprime chiaramente ciò in che realtà rappresentano.

Le arti marziali insegnano al praticante, disciplina, autocontrollo e naturalmente difesa. Non è un mezzo per far del male al prossimo, ma un mezzo per stare bene con se stessi e vivere in armonia con il proprio “IO”.

E’ vero il discorso con la quale, le arti marziali sono dedite al combattimento, ma è altrettanto vero che esse non sono state sviluppate per scopi malvagi, ma per esprimere al meglio le potenzialità dell’essere umano.

Ogni volta che mi alleno (fisicamente e spiritualmente) provo una grande sensazione di piacere, di armonia pervadermi il corpo e la mente. Il mio corpo e il mio spirito sono uniti in un unico essere.

Quando faccio jogging la mattina, la gente mi osserva e mi domanda il perché di tanto allenamento, io replico: “mi alleno per la vita”. Non è un modo per stare in forma, perché già lo sono, piuttosto mi alleno perché fa parte di me, della mia personalità, è uno stile e una filosofia di vita che, mi aiuta ad esprimere al meglio chi sono.

Essere un artista marziale comporta grande sacrificio e duro lavoro. Non è combattere gli altri, ma combattere se stessi che è importante. Conquistare se stessi, è più importante della vittoria sul nemico. Il nemico esterno non esiste. Ciò che esiste in realtà, è il nemico dentro di noi, cioè le nostre paure, incertezze e insicurezze. Esse offuscano la nostra creatività, impedendoci di essere realmente espressivi.

Per esprimere l’arte, dobbiamo innanzitutto sconfiggere le nostre paure. Solo quando mente, corpo e spirito agiscono in armonia, l’arte marziale si identifica nell’artista (Wu – wei).

Questo è ciò che per me significa arte marziale, ed è ciò che mi impegno a fare dal mattino quando mi sveglio e alla sera quando mi corico.

Dedico gran parte del mio tempo alla pratica dell’arte di esprimere il corpo. Il mio corpo, la mia mente e il mio spirito sono un tutt’uno e, questo fa di me un cultore dell’arte. Non sono un praticante di arti marziali, io sono un artista marziale. Ogni volta che discuto, scrivo i miei articoli e pratico quotidianamente, esprimo “l’arte della non arte”. L’arte e me sono un'unica realtà.

In definitiva, l’arte si identifica in me e, io la esprimo con tutto me stesso.

“Studente: Maestro saresti in grado di combattere contro dieci uomini? Maestro: E’ meglio non combattere affatto”. Tratto dal film Yip Man

Luigi Clemente

domenica 24 luglio 2011

Momenti di Convivialità

Alcuni momenti gioiosi con Teri Tom durante la festa del dopo stage.....


 Torta dedicata a Teri Tom
 Torta dedicata al Jeet Kune Do
 Condivisione
 Il Taglio della Torta
La Famiglia JKD Italia





Il TED WONG(TM) JEET KUNE DO è stato istituito per promuovere l'autentica arte di Bruce Lee(TM),
per tutelare gli insegnamenti originali di Sifu Ted Wong e per sostenere l'attività degli istruttori e dei gruppi legittimati da Ted Wong.Il LOGO del TWJKD è di proprietà di Ted Wong che ne ha concesso il permesso d'uso ai suoi istruttori. Questa è una garanzia per le persone che desiderano rivolgersi agli insegnanti ed alle associazioni legittimate da Ted Wong.

Teri Tom e Davide Gardella in azione

Alcune foto di Teri Tom e Davide Gardella in azione.....


 Teri Tom mentre spiega le tecniche
 Evasion
 The Straight Lead
 Davide Straight Lead
 Rear Cross
 Weaving
 The Slip
 The slipping right
 Bobbing
 Davide Shoulder Roll
 Straight Punch
 Rear Cross Fake
Teri Tom




Il TED WONG(TM) JEET KUNE DO è stato istituito per promuovere l'autentica arte di Bruce Lee(TM),
per tutelare gli insegnamenti originali di Sifu Ted Wong e per sostenere l'attività degli istruttori e dei gruppi legittimati da Ted Wong.Il LOGO del TWJKD è di proprietà di Ted Wong che ne ha concesso il permesso d'uso ai suoi istruttori. Questa è una garanzia per le persone che desiderano rivolgersi agli insegnanti ed alle associazioni legittimate da Ted Wong.

venerdì 22 luglio 2011

Foto dello stage di Teri Tom parte 2

I due pilastri della Puglia con Teri Tom

Luigi Clemente con Teri Tom

Luigi Clemente e Teri Tom in azione

Antonio Giannetta con Teri Tom in azione



Il TED WONG(TM) JEET KUNE DO è stato istituito per promuovere l'autentica arte di Bruce Lee(TM),
per tutelare gli insegnamenti originali di Sifu Ted Wong e per sostenere l'attività degli istruttori e dei gruppi legittimati da Ted Wong.Il LOGO del TWJKD è di proprietà di Ted Wong che ne ha concesso il permesso d'uso ai suoi istruttori. Questa è una garanzia per le persone che desiderano rivolgersi agli insegnanti ed alle associazioni legittimate da Ted Wong.

Foto dello stage di Teri Tom

Alcune foto del Gruppo Puglia in azione sotto lo sguardo vigile di Teri Tom


 Luigi e Walter in azione
 Antonio Giannetta (Istruttore di Lecce) mentre sferra un cross
 Luca mentre esegue un diretto con la mano avanzata con Nicola e Teri Tom
 Antonio e Luigi con Teri Tom
 Vincenzo mentre esegue un diretto destro con Walter e Teri Tom
 Il cross di vincenzo
 Fabio Fazio in azione mentre esegue un cross sinistro
 Fabio in azione
 Luigi Clemente (Istruttore di Bari) con Teri Tom
 Luigi Clemente con Teri Tom mentre esegue un diretto con la mano avanzata
 Luigi in azione con Fabio
Vincenzo e Walter in azione



Il TED WONG(TM) JEET KUNE DO è stato istituito per promuovere l'autentica arte di Bruce Lee(TM),
per tutelare gli insegnamenti originali di Sifu Ted Wong e per sostenere l'attività degli istruttori e dei gruppi legittimati da Ted Wong.Il LOGO del TWJKD è di proprietà di Ted Wong che ne ha concesso il permesso d'uso ai suoi istruttori. Questa è una garanzia per le persone che desiderano rivolgersi agli insegnanti ed alle associazioni legittimate da Ted Wong.

Foto dello stage di Teri Tom

Alcune foto di gruppo che hanno partecipato allo stage di Teri Tom lo scorso 21 - 22 maggio

 Il Gruppo Italiano con Teri Tom
 Gruppo di Milano
 Gruppo di Genova
 Gruppo di Belinzago con Davide Gardella e Teri Tom
 Gruppo Puglia
  Gruppo Carrara

                              Gruppo Puglia con Davide Gardella           




Il TED WONG(TM) JEET KUNE DO è stato istituito per promuovere l'autentica arte di Bruce Lee(TM),
per tutelare gli insegnamenti originali di Sifu Ted Wong e per sostenere l'attività degli istruttori e dei gruppi legittimati da Ted Wong.Il LOGO del TWJKD è di proprietà di Ted Wong che ne ha concesso il permesso d'uso ai suoi istruttori. Questa è una garanzia per le persone che desiderano rivolgersi agli insegnanti ed alle associazioni legittimate da Ted Wong.