sabato 9 febbraio 2008

Calcio a Gancio (Hook Kick)

"Il calcio a gancio può superare la serrata difesa di un avversario, dove i calci laterali non arrivano" Bruce Lee
Dopo il calcio laterale ed il calcio laterale basso, passiamo al calcio più utilizzato nel Jun Fan Jeet Kune Do che si chiama: Hook Kick.
Il calcio a gancio è diverso da altri tipi di calci, perchè esso non è largo come altri calci, ma viene sferrato dando forma ad un breve arco.
E' il calcio più efficiente ed utilizzato nel Jeet Kune Do. Bruce Lee lo preferiva ad altri calci, perchè esso può variare i nostri calci, aggiungendo molte altre combinazioni; inoltre il calcio a gancio supera la serrata e compatta difesa di molti avversari, dove i calci laterali e diretti non arrivano.
Il combattente di Jeet Kune Do, deve riuscire a sferrare calci da tutte le angolazioni, senza mai sferrarlo largo come una sventola.
Il miglior calcio è quello più corto e serrato.
Il calcio a gancio si piò sferrare in 3 modi diversi: alto - medio - basso.
Il calcio a gancio viene sferrato con un ampia rotazione delle anche e del bacino, ed è diretto contro la parte alta del viso. Però non necessariamente si colpisce al viso, perchè tirando il calcio in questo modo si è esposti a danneggiamenti alla parte mediana del corpo.
Il calcio a gancio medio è più corto e serrato e, viene sferrato come un diretto; sfrutta lo scatto delle anche e, la sua velocità è ineguagliabile; i suoi bersagli sono l'inguine e i genitali.
Il calcio a gancio basso è ancora più corto e, sfrutta l'ampia rotazione del bacino e delle anche; i suoi bersagli principali sono il ginocchio o lo stinco dell'avversario.
La potenza del calcio a gancio deriva, dalla scioltezza con cui viene sferrato e, ovviamente dal saper padroneggiare il footwork. Tutto il suo potere deriva dal sapersi muovere al momento giusto e con la giusta coordinazione di anche e fianchi. Il lavoro di gambe, il tempismo e il corretto posizionamento dei piedi, garantisce una migliore riuscita della tecnica.
Bisogna allenarla con diligenza per far si che essa sia usata in modo corretto.

Luigi Clemente.