lunedì 6 luglio 2009

Stage di Jeet Kune Do a Genova

Stage di Jeet Kune Do a Genova per studenti e insegnanti avanzati
col Maestro Davide Gardella
Genova 14 Giugno 2009
Domenica 14 giugno si è svolto a Genova l'ennesimo stage di Jeet Kune Do con il rappresentante di Ted Wong in Italia Davide Gardella. Lo stage è cominciato verso le nove del mattino con i primi esercizi di riscaldamento e stretching. Dopo un abbondante mezz'ora di riscaldamento, Davide Gardella con il suo impeccabile modo di insegnare ci ha spiegato i principi e l'essenza del Diretto con la mano avanzata. Il Diretto con la mano avanzata è la tecnica più importante che ce nel jkd, perchè è la tecnica più precisa ed efficace; inoltre il diretto con la mano avanzata è l'arma che si trova già vicino al bersaglio, è la tecnica che scopre meno e, attraverso il passo a spinta, la rotazione del bacino e la rotazione delle spalle lo rendono un pugno demolitore a tutti gli effetti.
Ci siamo esercitati ai focus con il diretto con la mano avanzata prima in posizione stabile e dopo in movimento utilizzando il passo a spinta.
Dopo un ora e mezza abbondante, Davide ci ha spiegato le tecniche a distanza corta, attraverso il quale si può ricorrere a tecniche molto potenti come il cross e il gancio. Attraverso il lavoro di gambe ben allenato, le tecniche di pugno diventano delle vere e proprie armi demolitrici, perchè ci si impara a trovare l'equilibrio, a sviluppare maggiormente la torsione del bacino e le tecniche di schivata come il bobbing.
Insomma tutto l'allenamento in queste tecniche e quant'altro è durato circa tre ore e mezza abbondante.
Ancora una volta Davide ci ha messo in relazione direttamente con noi stessi, facendoci capire che il Jeet Kune Do non è un arte marziale che si impara in poco tempo, in realtà richiede tempo, dedizione e tanto allenamento. Sia questo stage, sia la lezione privata che ho svolto con Davide il giorno prima nella sua abitazione, mi hanno dato una spinta in più per allenarmi e migliorarmi sempre più.

Nel pomeriggio si è svolto uno stage di lotta libera finalizzata al JKD presieduta dall'istruttore Gianni Cancedda. Lo stage è stato molto vasto dal punto di vista dell'allenamento e delle tecniche. Lo stage è stato mirato principalmente alle tecniche di immobilizzazione e di presa. Gianni ci ha spiegato alcune tecniche per immobilizzare l'avversario sfruttando il suo peso del corpo e buttarlo a terra senza troppi sforzi, inoltre ci ha insegnato molte tecniche di autodifesa per liberarci dalle prese o dagli afferramenti al collo, al braccio e molto altro ancora. Anche questo stage è stato molto emozionante e, Gianni mi ha fatto i complimenti per come mi sono prodigato e impegnato per imparare queste tecniche.
Un ringraziamento particolare vorrei fare per Davide Gardella il mio insegnante, per aver sempre creduto in me e nelle mie qualità come esponente dell'arte di Bruce Lee in Bari. Ringrazio anche Alessandra Tassi, Carmine Terzulli e tutti i miei compagni di allenamento, per aver condiviso con me questa bellissima esperienza.

Luigi Clemente