mercoledì 21 aprile 2010

Dimostrazione di Jeet Kune Do al C.U.S. di Bari

Il 27 marzo 2010 è stato un giorno molto speciale per la Neo Associazione Jeet Kune Do Bari che si impegna nel divulgare con passione e cuore l’arte di Bruce Lee nella città di Bari. Infatti il gruppo degli studenti e il presidente dell’associazione: Luigi Clemente (Istruttore Riconosciuto di Davide Gardella e Ted Wong), si sono esibiti in una dimostrazione dell’arte e della scienza del Jeet Kune Do presso il Centro Universitario Sportivo di Bari. La manifestazione era aperta più che altro a tutti gli universitari (per evitare frangenti dall’esterno), ed è stata la prima volta che il JKD si è presentato ufficialmente in codesta città. Alla dimostrazione hanno preso parte la maggior parte degli studenti che fanno parte del gruppo di Bari e, a visionare l’evento cerano gli studenti universitari di Bari, il presidente del C.U.S. ed infine i maestri di varie discipline marziali.

La dimostrazione è cominciata intorno alle dieci del mattino e, l’insegnante Luigi Clemente ha cominciato a spiegare alcuni principi del JKD, come la posizione di guardia, il footwork, la linea direttrice ecc. In modo molto semplice ha spiegato come Bruce Lee perfezionava le sue tecniche in modo efficace attraverso lo studio, la pratica e ovviamente il combattimento.

Dopo di ciò spiegando sempre di come Bruce Lee perfezionasse il JKD e quali erano i suoi principi chiave, Luigi ha messo in evidenza gli aspetti del Diretto con la mano avanzata. Infatti si è cimentato nel ONE – INCH PUNCH una tecnica a distanza corta che, attraverso la rotazione del bacino e il footwork crea una potenza micidiale. Infatti questa è la tecnica che rese famoso Bruce Lee durante una dimostrazione che Egli tenne al Torneo di Karate a Long Beach (California) nel 1964. Dopo aver spiegato e messo in pratica la tecnica del Diretto avanzato, Luigi ha cominciato a parlare delle varie combinazioni di calci e pugni presenti nel JKD e di come esse siano frutto di esperienze vissute nello studio della scienza e della biomeccanica del corpo umano. Per far rendere molto più interessante questo evento, Luigi ha messo in risalto i suoi studenti più esperti, lasciando che si cimentassero nelle combinazioni di base del JKD, tra cui: diretto – cross - gancio, o anche: kick – punch - kick e via discorrendo.

Mettendosi nuovamente in gioco, Luigi ha cominciato a parlare dello sparring presente nel JKD. Infatti Bruce Lee pensava che per comprendere pienamente l’essenza del combattimento, il combattente dovesse allenarsi in modo reale combattendo con caschi, guantoni e varie protezioni. Infatti egli stesso dice: “quando lo studente comincerà a fare sparring, smetterà di cercare l’accumulo di tecniche. Piuttosto dedicherà le necessarie ore di pratica alla tecnica semplice per la sua corretta esecuzione”. Infatti il JKD non ha molte tecniche, il suo scopo non è accumulare. Piuttosto si tratta di ridurre al minimo quello che non serve, perfezionando ciò che realmente è efficace in un combattimento. Tutti gli studenti più esperti hanno dato prova di grande abilità cimentandosi nel combattimento mettendo in pratica quanto hanno imparato nel corso delle lezioni.
Alla fine della dimostrazione, tutti i presenti hanno fatto i complimenti all’insegnante e ai suoi rispettivi studenti, per l’ottima preparazione fisica e per la padronanza delle tecniche. E’ stata una bellissima esperienza, anche se non ce stato un grande afflusso di gente, tutti noi abbiamo imparato qualcosa da questa esperienza ed ora l’importante è impegnarsi sempre di più, per diventare ancora più efficienti.




Luigi Clemente


Il nome,i riferimenti, immagini, simboli, logo e marchi, associati a Ted Wong sono di proprietà di Ted Wong e sono utilizzati dal JEET KUNE DO - C.A.A.M. con l'esplicito permesso di Ted Wong. Nessun contenuto può essere estratto o utilizzato con qualsiasi mezzo, in tutto o in parte, senza l'espressa autorizzazione di Ted Wong. Tutti gli altri marchi appartengono ai legittimi proprietari.